Federico Federici

Federici

 

Federico Federici (Savona, 1974), dopo la laurea in Fisica svolge attivit di ricerca sino al 2004 presso la sezione INFM del Dipartimento di Fisica dellUniversit di Genova. Contemporaneamente mantiene i contatti con gli ambienti letterari genovese e romano e, dal 2001, berlinese soprattutto. Pubblica di poesia (a nome Antonio Diavoli), Ardesia (ShortEdit, Savona, 1996), Versi Clandestini (Studio64, Genova, 2004), Quattro Quarti (Il Foglio, Piombino, 2005), N documenti in cifra (Cantarena, Genova, 2006), Chiuderanno gli occhi (con Ilaria Secl) (Cantarena, Genova, 2007); una selezione di testi da Profilo minore, con una introduzione di Luigi Metropoli nellantologia Leggere variazioni di rotta (Le Voci della Luna, Sasso Marconi, 2008). Suoi testi escono su rivista Atelier, Cantarena, Conversation poetry, Kritya, Lo Specchio de La Stampa, Private. Traduce dal russo Elena Fanajlova e Nika Turbina, dal tedesco Paul Celan, Hans Arp, Katarina Frostenson, Merja Virolainen, Daiva Cepauskait, dallitaliano in inglese Cesare Pavese, Gian Paolo Guerini, Paolo Fichera, dallinglese Sophie Hannah, Alice Oswald, Renta Vargov, e la raccolta One window and eight bars di Rati Saxena, (Cantarena, Genova, 2008). Prende parte a incontri e letture in Italia, India, Germania e Polonia, a mostre di pittura in Italia e Germania, a manifestazioni legate alla videopoesia e al cortometraggio in Italia, Germania e Venezuela. Di prossima pubblicazione la raccolta di versi Lopera racchiusa, con una nota di Giancarlo Rossi. Cura su internet lo spazio http://leserpent.wordpress.com

 

 

Per queste edizioni ha tradotto e curato il volumetto: Nika turbina Sono pesi queste mie poesie, Acquamarina n. 35.



E-mail: federicofede@interfree.it

 


Edizioni «Via del Vento» - Via Vitoni, 14 - 51100 Pistoia (PT) • E-mail info@viadelvento.it
Privacy Policy