Via Vitoni, 14 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573/975871 - Fax 0573/46399

Collana «Ocra gialla»
volumetto n° 29



Alessandro  Ghignoli, Silenzio rosso
a cura di Giancarlo Sissa

 pag. 32, ISBN 8887741581

Euro 4,00
IN SINTESI
Cinque prose liriche del poeta e ispanista pesarese

UN ASSAGGIO

«Ci sono giorni come rettili, lisce carezze d’acqua, rovine in cerca del luogo dove oramai non sono. Transitare da silenzio a luce, in un passaggio del tempo, nel colore aperto il suono di un’adriatica riva calma. Ricordo la linea orizzontale, quella ferita densa del mare, i corpi estivi s’inclinavano leggeri s’aprivano in bracciate cercando altri percorsi, tentativi da inventare. Tentativi senza direzione ».







L'AUTORE

Alessandro Ghignoli è nato a Pesaro il 19 dicembre 1967. È professore associato di “Filología italiana” alla facoltà di “Humanidades” dell’Università di Castilla-La Mancha, collabora con l’Università di Alcalá de Henares e con l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, dove vive. Ha pubblicato il libro di poesia La prossima impronta (Gazebo, Firenze, 1999); è presente in varie antologie, fra cui 100 Poesie d’Amore (Mondadori, Milano, 1996); Nodo sottile (Cadmo, Firenze, 2000) e Percorsi Differenti (Quattro voci poetiche nuove) (Ripostes, Salerno, 2002). Ha curato il volume di poesia Tempo di camere separate (Le Lettere, Firenze, 2000) di Luis García Montero; per queste Edizioni “Via del Vento” ha curato Rimanere senza città (1999) di Luis García Montero; Quel lungo albeggiare (2000) di Ana María Navales; Indizi (2001) di Benjamín Prado; Calice (2001) di Juana Castro e Nettunaria (2002) di Eloy Santos. Collabora con studi critici, poesie e traduzioni a riviste italiane ed estere (“Anterem”, “Poesia”, “Semicerchio”, “Extramuros”, ecc.). È redattore de “L’area di Broca”. Ha collaborato con le pagine culturali del “Corriere della Sera” e del “Sole 24ore”.

Condividi / Share

Indietro