Via Vitoni, 14 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573/975871 - Fax 0573/46399

Collana «Acquamarina»
volumetto n° 13



Benjamín  Prado, Indizi
a cura di Alessandro Ghignoli

 pag. 32, ISBN 8887741174

Euro 4,00
IN SINTESI

Tredici poesie inedite in Italia del poeta madrileno.


UN ASSAGGIO

«Mio padre era morto, ma lo vedevamo ancora
tra le stanze
o attraversare il giardino:
come il chiudere gli occhi
dopo aver visto un bosco,
gli uccelli si muovono ancora un momento nello sguardo.».







L'AUTORE

Benjamín Prado è nato a Madrid nel 1961 dove vive e lavora. Ha pubblicato vari libri di poesia tra cui: Asuntos personales (Caja General de Ahorros, Granada, 1990), El corazón azul del alumbrado (Libertarias, Madrid, 1991), Cobijo contra la tormenta (Hiperión, Madrid, 1995) Premio Hiperión ’95 e Todos nosotros (Hiperión, Madrid, 1998). È anche autore di romanzi: Raro (Plaza & Janés, Barcelona, 1995), Nunca le des la mano a un pistolero zurdo (Plaza & Janés, Barcelona, 1996), Dónde crees que vas y quién te crees que eres (Anaya, Madrid, 1996), Alguien se acerca (Alfaguara, Madrid, 1998), No sólo el fuego (Alfaguara, Madrid, 1999) Premio Andalucía de Novela ’99 e La nieve está vacía (Espasa Calpe, Madrid, 2001). Tra i saggi ricordiamo: Siete manera de decir manzana (Anaya, Madrid, 2000) e Los nombres de Antígona (Aguilar, Madrid, 2001).
La sua opera ha avuto importanti riconoscimenti in America Latina ed è stata tradotta in vari paesi: Stati Uniti, Germania, Francia, Danimarca, Grecia, Portogallo, Inghilterra e Ungheria. Questa è la sua prima traduzione italiana.

Condividi / Share

Indietro