Via Vitoni, 14 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573/975871 - Fax 0573/46399

Collana «Ocra gialla»
volumetto n° 78



David Herbert  Lawrence, Un sogno di vita
A cura di Francesco Cappellini
 pag. 40, ISBN 978-88-6226-112-8

Euro 4,00
IN SINTESI

Del celebre autore del romanzo L’amante di Lady Chatterley, che tanto scandalo ha suscitato nel corso del Novecento, offriamo al pubblico dei nostri affezionati lettori questo testo inedito in Italia, scritto nel 1927 e rimasto incompiuto, che si svolge nei luoghi della sua infanzia.


UN ASSAGGIO

«Più tardi, non so quanto più tardi, può essere stato un minuto o un’eternità, mi svegliai sentendo qualcosa che mi sollevava, mi sollevava con un movimento strano e rivoltante, curiosamente eccitante, un lento ritmico sussultare ora dolce ora potente, ora gentile e ora rude, riconoscente e violento. Non potevo fare niente, neanche svegliarmi del tutto: in effetti non ero terrorizzato, solo assolutamente sbalordito.»







L'AUTORE

David Herbert Richards Lawrence nasce nel 1885 a Eastwood (Inghilterra). A sedici anni la polmonite mette fine al suo apprendistato impiegatizio e nel 1908, diplomatosi, diviene maestro. Il suo primo romanzo, Il pavone bianco, esce già nel 1911. Nel ’12 incontra Frieda von Richtofen con la quale fugge in Germania e nello stesso periodo pubblica il suo secondo romanzo, Il trasgressore. L’impulso a viaggiare, soprattutto verso il sole, anche a causa della sua cagionevole salute, fu una sua costante. Nel ’14 tornò in Inghilterra dove finalmente sposò Frieda, che aveva ottenuto il divorzio dal marito. Tra il ’22 e il ’23 i suoi vagabondaggi lo portano in India, Australia, Tahiti, Stati Uniti e Messico, dove scrisse il suo decimo romanzo, Il serpente piumato. A Firenze scrisse L’amante di Lady Chatterley, pubblicato nel 1928, uno dei romanzi più famosi del XX secolo e pietra di scandalo per la borghesia benpensante dell’epoca, sia per il linguaggio esplicito sia per la relazione tra una donna di alto rango sposata e un guardiacaccia. Messo al bando in tutta Europa, in Inghilterra verrà ripubblicato solo nel 1960. D.H. Lawrence era morto da tempo, nel 1930, per l’aggravarsi della tubercolosi.

 

Condividi / Share

Indietro