Via Vitoni, 14 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573/975871 - Fax 0573/46399

Collana «Ocra gialla»
volumetto n° 66



Joris-Karl  Huysmans, L’ossessione
Cura e traduzione di Pasquale Di Palmo.
 pag. 36, ISBN 978-88-6226-089-3

Euro 4,00
IN SINTESI

Otto brevi prose inedite in Italia tratte dai Croquis parisiens di Joris-Karl Huysmans, autore del romanzo À rebours, considerato il vangelo del Decadentismo. Le prose, alcune intrise di forte ironia, altre di accenti surreali, segnano il superamento della fase naturalistica dello scrittore.


UN ASSAGGIO

«Ma la visione del presente non si ferma più in me; allora cerco di riportare il mio pensiero all’indietro, di rammentarmi soltanto le impressioni pacificanti provate, alla veglia, su un’altura deserta dove, soli, tra blocchi di granito, dei ginepri sospingono al sole i loro verdi aghi e i loro grani azzurri».







L'AUTORE

Charles-Marie-Georges Huysmans, noto con il nome d’arte di Joris-Karl, nasce a Parigi il 5 febbraio 1848. Dopo gli studi al Lycée Saint-Louis, nel ’66 si impiega al ministero degli Interni. Nel ’71, dopo la guerra Franco-Prussiana per la quale era stato mobilitato, rientra a Parigi. Nel ’72 inizia una relazione con Anna Meunier. Nel ’73 l’editore Hetzel rifiuta la sua raccolta di prose Le Drageoir à épices, stampata l’anno successivo a proprie spese. Fa parte del Gruppo dei Cinque; viene sequestrato il suo romanzo Marthe. Nel ’78 esce Sac au dos e due anni dopo Les sœurs Vatard. Nel 1880 il Gruppo dei Cinque muta il nome in Gruppo di Médan; escono Croquis parisiens. Nel 1881 viene stampato il romanzo En ménage. Nel 1882 esce A vau-l’eau che segna il suo primo distacco dal naturalismo. Nel 1883 pubblica i saggi di L’art moderne in difesa degli impressionisti. Nel 1884 À rebours e Un Dilemme, cui seguirà nel 1887 En rade. Nel 1889, affascinato dall’alchimia e dal satanismo, frequenta l’ex abate Boullan; l’anno successivo pubblica il romanzo Là-bas. Si riavvicina alla religione. Nel ’93 Anna Meunier è ricoverata in manicomio dove muore due anni dopo. Del ’95 è En route, del ’98 La Cathédrale. Pubblica le agiografie Sainte Lydwine de Schiedam e Esquisse biographique sur Don Bosco, caratterizzate da un linguaggio spoglio e dimesso. Prime avvisaglie di un tumore alla gola. Nel 1906 esce Le foules de Lourdes. Muore il 12 maggio 1907. È sepolto vestito da oblato.

 

Condividi / Share

Indietro