Via Vitoni, 14 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573/975871 - Fax 0573/46399

Collana «Acquamarina»
volumetto n° 28



Walt  Whitman, Credo in te mia anima
Traduzione e cura di Piera Mattei

 pag. 32, ISBN 8887741840

Euro 4,00
IN SINTESI

Una selezione di venti poesie in nuova traduzione del grande poeta americano.


UN ASSAGGIO

«Lasciate ch’io senza rumore scivoli fuori;
che con la chiave delle affievolite forze, con un sussurro, apra i serrami:
schiudi le porte, anima.

Teneramente – non essere impaziente,
(oh è forte la tua stretta, carne mortale,
e la tua stretta è forte, amore).»







L'AUTORE

Walt Whitman nacque nel 1819 a Long Island, «l’isola a forma di pesce», col nome indiano che Whitman prediligeva – secondo figlio di un carpentiere. Concluse l’iter scolastico all’età di undici anni, quando fu assunto come apprendista presso un tipografo. Per altri venti anni fece lavori diversi nelle città di Brooklyn e New York, pubblicando su riviste poesie e racconti scialbi, che in niente lasciano presagire la futura grandezza. Nel 1848 fu a New Orleans, il solo viaggio verso quella che era allora la frontiera. Nel 1855, pubblicò a sue spese - sul frontespizio una foto-ritratto invece del nome - dodici lunghe poesie, col titolo Foglie d’erba. Il libro fu accolto con imbarazzato silenzio, ma R. W. Emerson, l’autore americano più prestigioso, gli scrisse una lettera d’elogio. L’anno successivo uscì la seconda edizione, accompagnata dal giudizio di Emerson, con diciannove nuove poesie. Durante la Guerra Civile, fu infermiere negli ospedali militari di Washinton D.C., conciliando così due passioni apparentemente discordanti: l'impegno etico e l'amore per giovani corpi maschili.Le poesie nate da questa esperienza, Rulli di tamburo, furono poi incorporate in Foglie d’erba. La sua persona e la sua poesia destarono opposti giudizi: perse l’impiego al Ministero degli Interni, quando fu riconosciuto come l’autore di quel libro “volgare”, ma fu apprezzato dai contemporanei Swinburne e da Tennyson; Oscar Wilde volle conoscerlo. Foglie d’erba è il libro della sua vita, contiene tutta la sua produzione poetica. Conobbe continue aggiunte e rifacimenti, fino alla nona e ultima edizione, l’unica autorizzata dal poeta sul letto di morte, avvenuta a Camden, New Jersey, nel 1892.

Condividi / Share

Indietro